deneme bonusu veren siteler slot oyunları 1xbet güncel giriş poker oyna online rulet siteleri sweet bonanza siteleri

LA PIATTAFORMA ARDUINO

Cos’è? A cosa serve? Quali evoluzioni in atto?

Lunedì | 4 Aprile 2016
18:15 | 20:00

L’Associazione Nuova Civiltà delle Macchine,
in collaborazione con il CISE, Romagna Innovazione, il circolo il Cosmonauta e #SocialHub, promuove un ciclo di iniziative, con aperi-cena a seguire, sul tema: “Internet e dintorni. Le parole chiave. Per un uso consapevole della rete”.

Interverranno:
– Ing. Massimiliano Fantini (Project Manager – Romagna Innovazione)
– Andrea Agnoletti (Presidente FabLab Forlì)
– Prof. Roberto Versari (docente ITIS Forlì – FabLab Romagna)

L’incontro è gratuito ed aperto a tutti.

COSMONAUTA

Alcuni riferimenti alla tematica affrontata.

Tra le tecnologie di base che a pieno titolo rientrano all’interno del mondo dei FabLab, oltre alle note stampanti 3D, troviamo sicuramente la piattaforma Arduino.

Si tratta di una piattaforma hardware programmabile, low-cost e open source, che permette la prototipazione rapida e l’apprendimento veloce dei principi fondamentali dell’elettronica e della programmazione, e risulta ideale per scopi educazionali ed hobbistici. Con Arduino è possibile creare circuiti “quasi” di ogni tipo per diverse applicazioni, che possono spaziare dall’ambito della robotica a quello dell’automazione.

Nata in Italia, la piattaforma Arduino si è presto diffusa in tutto il mondo dando vita ad una piccola “rivoluzione elettronica” e ad un rapido processo di “democratizzazione” della produzione.

Questa piattaforma Arduino risulta di particolare interesse anche per abilitare l’Internet of Things, l’Internet delle cose all’interno della quale gli oggetti (nel senso più ampio possibile, non più PC o smartphone) acquisiscono intelligenza grazie alla comunicazione con altri oggetti. Si tratta di un’evoluzione importantissima nell’uso della rete, non solo a livello economico per le imprese, ma anche e a livello sociale (si pensi alle smart city, ai servizi ai cittadini, alla telemedicina, alla gestione delle utility).

L’idea di questa iniziativa nasce per sottolineare le potenzialità della piattaforma Arduino, attraverso le esperienze e i progetti sviluppati a Forlì sia all’interno dell’ITIS Marconi di Forlì e del FabLab Forlì.

 

Breve presentazione dei relatori

Roberto Versari

Docente di Sistemi Automatici (Indirizzo: Elettronica ed Elettrotecnica – Articolazione: Elettronica) presso ITIS Marconi di Forlì, dopo il dottorato di ricerca in Ingegneria Elettronica presso l’Università di Bologna (2000) si è occupato di progettazione di circuiti integrati presso STMicroelectronics (Agrate Brianza, Milano) prima e presso Maxim Integrated Products (Assago, Milano) poi. Dal 2008 è docente di Elettronica all’ITIS Marconi di Forlì, dove si occupa di elettronica dei sistemi digitali. Negli anni accademici 2013/14 e 2014/15 è stato Professore a contratto di Elettronica dei Sistemi Digitali presso la facoltà di Ingegneria e Scienze Informatiche a Cesena.

Andrea Agnoletti

è presidente del FabLab Forlì. L’associazione FabLab Forlì si è costituita formalmente l’11 settembre 2014 dall’impulso ispiratore di 7 fondatori che nutrivano il sogno di proporre alla città una struttura democratica ed aperta per la fabbricazione digitale e personalizzata. Per questo tutti i soci ed i simpatizzanti dell’associazione, ispirandosi alla FabLab Charter del MIT di Boston, sono impegnate a dotare la struttura di strumenti e di spazi adeguati alla mission, sia con il proprio lavoro volontario di costruzione e messa a punto, sia con la proposta di progetti nuovi, sia con la continua opera di contatto con le realtà pubbliche e sociali di Forlì per facilitare a tutti i livelli la diffusione della cultura maker in città e nel territorio. FabLab Forlì sta entrando a fare parte della rete Mak-ER, rete della manifattura digitale in Emilia-Romagna, patrocinata dall’Associazione Make in Italy e operativa grazie ad Aster di Bologna.

In collaborazione con:

Con la sponsorizzazione del:

Materiali e documentazione

Comunicato stampa

Presentazione di Roberto Versari

Presentazione di Michele Donati