deneme bonusu veren siteler slot oyunları 1xbet güncel giriş poker oyna online rulet siteleri sweet bonanza siteleri

Mimma Bresciani – La produzione poetica di Calvino

Economia Circolare e Industria 4.0

26 aprile 2023
17:00 | 19:00 

Aula Magna “Icaro”- Liceo Classico “G.B. Morgagni” – Forlì

2023 – Ricordando Italo Calvino a 100 anni dalla nascita

L’inferno dei viventi non è qualcosa che sarà; se ce n’è uno, è quello che è già qui, l’inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l’inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo più. Il secondo è rischioso ed esige attenzione e apprendimento continui: cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all’inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio. 
da: “Le città invisibili”

Materiali

Locandina Ciclo

Locandina 6° incontro

Incontri validi come corso di formazione per docenti. È necessario registrarsi sulla piattaforma S.O.F.I.A. (il numero dell’iniziativa formativa è 79755 e le iscrizioni sono aperte fino al 6 febbraio) oppure contattare la segreteria del Liceo classico “G.B. Morgagni”: FOPC04000V@ISTRUZIONE.IT

 

Per informazioni e prenotazioni: info@nuovaciviltadellemacchine.it oppure telefonare al: 3356372677

REGISTRAZIONE VIDEO DELL’EVENTO

Mercoledì 26 aprile 2023

 


Mimma Bresciani

già docente di Letteratura Moderna e Contemporanea alla California State University International Program in Florence


“La produzione poetica di Calvino vissuta come momento di tensione e di ricerca:
scienza e filosofia, strumenti di leggibilità e di ridefinizione del mondo”

Un filo rosso lega il pessimismo presente in Palomar (i limiti della conoscenza) e Le città invisibili (il crescente degrado della società). Qui ritroviamo sotto forma poetica i due momenti che hanno dominato la coscienza di Italo Calvino, nella sua instancabile ricerca di un ordine costitutivo: il “labirinto”, nella misura in cui si presenta sotto forma di mondo informe, caotico e disordinato, in cui siamo immersi e la “conoscenza”, che richiede un impegno razionale e costante di sorveglianza per il buon uso della nostra esistenza e anche se precari e temporanei risultano gli sforzi che l’uomo compie nella società, le sfide devono continuare.

Conduce: Tiziana Donati – già docente di Latino e Greco al liceo classico GB Morgagni – socia Associazione Nuova Civiltà delle Macchine

 

Materiali

 

Sintesi intervento di Mimma Bresciani

 

Galleria fotografica dell’incontro

In collaborazione con:

 

Con il sostegno di: