deneme bonusu veren siteler slot oyunları 1xbet güncel giriş poker oyna online rulet siteleri sweet bonanza siteleri

Scienza e industria italiane nell’età del Liberty

Venerdì | 9 Maggio 2014
17:00 | 19:00

A cura della Biblioteca Comunale “Aurelio Saffi” di Forlì

Nell’ambito della Mostra “Liberty. Uno stile per l’Italia moderna”

Conferenza di Roberto Maiocchi

Introduce Fabio Toscano – Nuova Civiltà delle Macchine

 

Biblioteca Comunale Aurelio Saffi

I rapporti tra ricerca scientifica e produzione industriale sono stati differenti  nel  periodo della cosiddetta prima rivoluzione industriale, iniziata nella seconda parte del XVIII secolo, rispetto a quelli della seconda rivoluzione industriale sviluppatasi un secolo più tardi. Mentre la prima si fondò sul ferro e sul carbone, cioè sull’industria meccanica, la seconda fu trainata dall’industria elettrotecnica e da quella chimica. Nel corso della prima vi furono scarsi rapporti tra scienza e industria, la seconda fu possibile solo grazie a un interscambio tra ricerca scientifica e pratica d’officina. L’Italia, che conobbe uno sviluppo in ritardo dell’industria meccanica, fu invece tra i protagonisti (anche se non di primissimo piano) dell’industria elettrica sfruttando anche conoscenze scientifiche avanzate.

Roberto Maiocchi è laureato in ingegneria elettronica e in filosofia, ha insegnato storia della scienza e filosofia della scienza (come assistente di Ludovico Geymonat) nell’Università degli studi di Milano. Dal 1992 insegna Storia della scienza presso l’Università Cattolica di Milano. I suoi studi si sono concentrati sul passaggio dal meccanicismo alla fisica relativistica e quantistica e sul rapporto tra scienza e società nell’Italia unita.